webelieveinstyle

style sketch

style sketch > Back to the STUDIO 54

Fra la Grande Mela e la Rive Gauche la donna per la p/e 2011.

L’ispirazione? Quel periodo a ridosso degli anni ’80.
La disco age lasciata appena alle spalle da chi è sempre alla ricerca del nuovo, all’apice della popolarità nelle sale da ballo di provincia. Locali come lo Studio 54 vengono indicati come paradiso per fashion addicted, star, wannabe e Steve Rubell è quello che detiene le porte di  questo mondo dove c’è chi arriva su un cavallo bianco per festeggiare il suo compleanno e chi si dipinge completamente d’argento per superare la dura selezione all’ingresso.

A Parigi Yves Saint Laurent con il suo profumo Opium e l’advertising che lo accompagna torna a solleticare i sensi, grazie a rimandi esotici e a colori ipersaturati. Le icone di quegli anni sono Bianca Jagger, Liza Minelli e Liz Taylor in Halston, la pantera Grace Jones. Ma da lì a poco sarebbe scoppiato il fenomeno Madonna, che noi abbiamo voluto immaginare allo Studio 54.

A raccontare tutto questo le illustrazioni di Luca Laurenti. Luca è un ragazzo che per essere felice lavora come illustratore e art director, definendosi lui stesso un “multitasker”. Negli anni ha collaborato con diversi brand di moda e magazine internazionali, pubblicando le sue illustrazioni su numerosi libri di case editrici come Taschen e Die Gestalten Verlag. Sempre alla ricerca di nuove avventure lavorative, al momento si sta focalizzando sulla creazione di illustrazioni hand-made con un elemento del tutto particolare e imprevedibile: la carta carbone. Nel tempo libero cerca di conoscere più gente possibile, riempie il suo armadio di T-shirt bianche ed è sempre alla ricerca di jeans logoratissimi.

Potete trovare il portfolio di Luca Laurenti: >>>
Per le ultime news invece: >>>

Illustrazioni: Luca Laurenti
Styling & Words: Stefano Guerrini

 

ARTICOLI PRECEDENTI

Tagged , , , , , , , , , , ,

One Comment

  1. Donatella8 April 2011 at 19:26

    Il suo modo fintamente distratto di passare l’acquerello (o almeno sembra,digitale o non) regala al disegno un tocco di originalità. Bel retino (o pattern digitale) per il secondo disegno, perfetto! :)

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

captcha

© 2013 webelieveinstyle
Twitter: wbistyle