webelieveinstyle

style sketch

style sketch > Sixties in New York

Creativo e appassionato di disegno, moda e arte in genere, da sempre Michele Moricci insegue le sue passioni e cerca di trasformarle nel suo lavoro.
Diplomato nel 2005 come Tecnico/Stilista di Abbigliamento & Moda, presso l’Istituto Professionale Lucrezia Tornabuoni di Firenze, ha intrapreso il lavoro di Freelance.
La collaborazione con la casa editrice Arkivia – Books for Style come designer grafico gli ha permesso di sviluppare la passione per l’arte digitale.
Nel 2011 ha preso vita JesuLaFrench, una collezione di T-shirt ispirate alla Pop Culture e poi la collaborazione con il social network dedicato alla moda Fashiolista.com.

Ma la passione per la moda è tanta per cui Michele si divide fra la collaborazione come fashion writer con Enquire.it e Nssmag.com e il suo blog nato nel 2005 The Art Walk.
Ma essendo sempre in cerca di nuove opportunità si è anche imbattuto in noi!
Per webelieveinstyle Michele parte alla scoperta degli anni sessanta!

Il viaggio è alla scoperta dei designer newyorchesi e in particolare di due mostri sacri delle passerelle della Grande Mela: Marc Jacobs e Michael Kors.
Per entrambi due collezioni all’insegna di un ritorno agli anni dei Beatles e di Twiggy e Jean Shrimpton.
Il primo vede gli anni Sessanta attraverso un’analisi di un trend di quegli anni, l’optical, per cui righe b/n a go go, ma pensando ad un’icona della New York di quegli anni: Edie Sedgwick, protagonista delle notti alla Factory di Andy Warhol con il suo ciuffo biondo e il suo carattere ribelle.
Il secondo porta la sua donna, che vive fra Manhattan e gli Hamptons, in un viaggio a ritroso nel tempo, ma la sua versione ‘luxury’ dell’epoca risulta contemporanea e freschissima.
Ma segni di quel periodo appaiono in tante collezioni, la mini-tunica di Marchesa è un po’ Talitha Getty in Marocco, un po’ Penelope Tree sulle pagine di British Vogue, così come il completo di Oscar De La Renta, mentre le stampe di Alice+Olivia sono un chiaro omaggio a quell’epoca e il vestitino bianco di DKNY sembra uscito da un film di Doris Day circa 1963!

Non ci resta che entrare nel mood, magari ci viene anche voglia di rivedere il meraviglioso “Blow up” di Antonioni!

Illustrazioni: Michele Moricci >>>
Styling and words: Stefano Guerrini

ARTICOLI PRECEDENTI

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One Comment

  1. Sixties in New York City | Editorial Illustrated | THE ART WALK | Welcome to My Sunny Days18 November 2012 at 11:21

    […] Published Online at webelieveinstyle.it […]

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

captcha

© 2013 webelieveinstyle
Twitter: wbistyle