webelieveinstyle

style on

style on > Talents Container Arts & Fashion: l’infinto desiderio nelle opere di 10 designer emergenti

SO-264TalentsContainer

Contaminazioni e fusioni, simbiosi dinamiche per sviluppare orizzonti inesplorati, attraversando arte e moda.

Questo è stato Talents Container, evento unico nel suo genere, creato e curato da Studio DModa per presentare al pubblico le collezioni primavera/estate 2014 di dieci nuove leve italiane, promettenti fashion designer provenienti da ogni parte del nostro amato paese.

L’evento, ospitato negli spazi creativi del coworking SPQworK, fucina di talenti e idee della Capitale, ha saputo coinvolgere le centinaia di spettatori presenti, proponendo un vero e proprio spettacolo a 360°.

Un percorso multimediale e interattivo realizzato da artisti digitali come Visual Circus Division, Giulio Pernice, Depth, Gradosei, Pixel Pharm, Alessandro Pilastrini, Marco D’Amico e Giulio Patrizi ha dato vita ad abiti ed accessori di squisito design, consentendo ai presenti di vivere in prima persona il fascino e la magia dell’atto creativo.

Ecco i protagonisti dell’evento più cool della stagione natalizia: la capsule collection di Quattromani, duo sardo composto da Massimo Noli e Nicola Frau saltato alla ribalta per il design lineare e minimalista; la collezione Project 149 firmata dalle cremonesi Elisa Vigliante e Monica Mignone, nuove eroine del “pure Made in Italy”; Guen, brand di ricerca nato nel 2012 dalla mente della fiorentina Daniela Fiorilli e caratterizzato da volumi inediti e forme futuristiche; gli abiti e gli accessori di zora&neva in cui lo spirito curioso della designer pugliese Emanuela Naccarati ricerca forme e messaggi nascosti provenienti dal passato.

Tanto spazio anche agli accessori con le eclettiche calzature di Trenta7, progetto controcorrente e restio a regole prefissate di Eleonora Moccia; Giuliana Mancinelli Bonafaccia, artista del gioiello nota per trarre ispirazione dalla forma organica; Frank Lo, progetto di ricerca nato dalla grande passione di Massimiliano Savo per l’occhialeria; Walà Lab, magica alchimia tra dinamismo, funzione e stile materializzata in accessori polifunzionali, nata dall’idea di Giorgia Feliciano e Fiorenza Molli; sincretismo fra artigianato, design e versatilità nelle borse F2A a firma di Federica Gatti; geometrie pure ed essenziali nel progetto di alta gioielleria ègotique by Clizia Monaca e Martina Raspanti.

Menti in ebollizione, anime ferventi, curiosità piene e vibranti.
Voglia di raccontare e raccontarsi, comunicare al mondo sentimenti e visioni che emergono vivide in altrettanto vitali cuori incapaci di rinunciare al desiderio bruciante che alimenta la creatività. In un momento in cui tutto sembra gridare il contrario, dieci designer spinti solo dal proprio coraggio e dalla propria volontà dimostrano a tutti che nessuna crisi può spazzare via l’infinito desiderio che aleggia nel cuore, fucina e motore di ogni espressione creativa compiuta.
E questo credo sia il miglior augurio di Natale che possiamo farci: non rinunciare mai al vero desiderio.

Roberto Neri

ARTICOLI PRECEDENTI

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

captcha

© 2013 webelieveinstyle
Twitter: wbistyle