webelieveinstyle

style on

style on > Fabio Quaranta: il nero che svela l’anima

SO-277FQuaranta

Classe 1977, romano di natura e di nascita, Fabio Quaranta è designer dell’omonimo marchio, nonché docente e ricercatore presso l’università IUAV di Venezia e Course Leader nel corso di laurea in Design della Moda, arti visive e teatro.

Si definisce fortemente astigmatico e mancino.
Con una premessa del genere, un curioso cronico come me non poteva non andare a indagare.
E per fortuna.

Si, perché si scopre che il “fortemente astigmatico e mancino” ha fondato nel 2006 a Roma il famoso spazio “Montesalieri”, fucina creativa dedicata ad arte moderna, musica e moda; nel 2010 si è classificato al primo posto nella sezione prêt-à-porter della seconda edizione del concorso “Who’s on Next?” promosso da AltaRoma, Uomo Vogue e Fondazione Pitti, e solo un anno più tardi, nel  gennaio 2011, è chiamato come guest star a Pitti Immagine Uomo.

La cifra stilista di Fabio Quaranta si esprime nella ricerca e nell’applicazione del tessuto di qualità a volumi e forme connaturati all’uso quotidiano del capo.

Per la collezione autunno/inverno 2014-15 Fabio sviluppa il suo approccio stilistico declinando in total black l’intera collezione: nero dunque, tavolozza vergine al pari del bianco, principio processuale in costante sviluppo.
Un nero profondo e intenso, somma e sintesi di ogni cromia, specchio di verità che mette a nudo variazioni di densità e qualità della superficie, riflettendo o inghiottendo la luce.

Un nero che insegna e svela le differenze, dalla primaria tintura in filo prima della tessitura alla diversa tintura della pezza a tessitura ultimata.
Giochi di lavaggi e pesi per armature di uso quotidiano, che rivelano la loro naturale essenza proprio grazie alla privazione del colore: panno, tweed, jersey e cashmere lavati per assumere forma e volume.

Nero che svela l’anima, regalando il sapore dell’indossato a ciò che invece è nuovo.

Nella collezione di Fabio Quaranta il mondo dell’alta sartoria incontra il workwear: nero per giacche con fodere intelate e maniche raglan, asole al laser, pantaloni con apertura e con elastico, tasconi e toppe di pelle a taglio vivo.

Nero tinto in botte e lucidato per le splendide scarpe in crust horse, per ridare vita ciò che sembra logorato dall’uso.

Nella trama delle proposte per l’inverno che verrà, Fabio Quaranta racconta così una storia avvincente, basata su stile autentico e movimentata quotidianità, dove l’apparente monocromia del nero è solo il prodromo di un sapiente esercizio di stile deliziosamente creato per svelare al pubblico le caleidoscopiche opportunità e l’infinito fascino del re di tutti i colori.

Roberto Neri

ARTICOLI PRECEDENTI

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

captcha

© 2013 webelieveinstyle
Twitter: wbistyle